Vendita empatica, una componente fondamentale del business

Prima di approfondire il concetto di vendita empatica, è necessario riflettere sulle trasformazioni significative ed evidenti subite nel tempo nell’ambito della vendita di prodotti e servizi. Questi processi sono dovuti a innumerevoli fattori economici, sociali e culturali. Le evoluzioni più rilevanti riguardano le tipologie di aziende, i settori, il comportamento e le necessità dei clienti, le strategie di marketing implementate e le piattaforme utilizzate.

Concentriamo l’analisi sugli ultimi decenni, in cui la sfera digitale ha acquisito un ruolo via via più centrale nelle attività degli utenti e delle imprese. Di conseguenza, la presenza di queste ultime con siti web performanti e pagine sui social network ricche di contenuti utili è essenziale. Ormai, però, questi strumenti di per sé non sono sufficienti se non vengono aggiornati e curati con costanza. Per avere successo, occorre impiegarli in modo efficace focalizzandosi al 100% sui clienti e gli utenti che con probabilità lo diventeranno.

Metterli al centro di ogni strategia di marketing è la chiave per instaurare una relazione con loro, incrementare le vendite e fidelizzarli. Come si portano a termine questi obiettivi? Attraverso l’empatia, a cui girano attorno tutte le azioni dei brand che fanno la differenza.

La vendita empatica si fonda sulla comprensione dei bisogni, dei desideri e delle aspettative delle persone. Un determinato prodotto o servizio viene concepito avendo ben chiaro in mente cosa serve per soddisfare le necessità del target. Conoscere, quindi, le sue emozioni e intenzioni, pensare al suo stesso modo e immedesimarsi in lui è la soluzione per identificare le tecniche che lo spingono ad acquistare.

Nell’era della vendita empatica, il protagonista non è l’azienda, bensì il cliente che decide cosa comprare. Ecco perché, oltre a interpretare le sue esigenze e preferenze, bisogna supportarlo per eventuali dubbi e richieste, così da instaurare un rapporto duraturo.

Strategie di marketing adatte alla vendita empatica

Oggi i settori di mercato vantano un’ampia e variegata offerta di prodotti e servizi che punta a rispecchiare gli interessi di utenti differenti. La quantità e la tipologia incrementano di continuo, perciò, risulta complicato far emergere i propri rispetto a quelli dei competitor. Inoltre, non è più sufficiente creare qualcosa di bello e originale per ottenere dei risultati. La chiave è dare vita a qualcosa che sia utile, risolva un problema e/o realizzi un sogno del target di riferimento.

Allo stesso tempo, occorre presentarlo in modo efficace. Tra gli strumenti indispensabili per promuovere i propri prodotti e servizi si sono affermati lo storytelling e il content marketing, pilastri della vendita empatica. Queste strategie permettono di creare un forte legame tra i clienti e i brand attraverso il coinvolgimento emotivo delle persone. Il loro punto di forza è farle sentire le protagoniste di una storia in cui si rivedono, per questo si attira il loro interesse e le si conquista.

Il focus primario è rappresentato dalla relazione con gli utenti che, se coltivata, può portare risultati proficui all’azienda. Limitarsi alla promozione schietta e diretta di prodotti e servizi, senza curarsi di questo aspetto, è controproducente. Il target desidera essere compreso, aiutato a individuare la soluzione adatta a lui e stupito con contenuti originali.

Di conseguenza, nella vendita empatica il content marketing si rivela essenziale, siccome si basa sull’ideazione di materiale di valore in grado di catturare l’attenzione dei clienti. Vengono, dunque, realizzati blog, video e altri prodotti sulle pagine social e i siti web delle imprese per intrattenere il pubblico.

In questo contesto si inserisce anche la tecnica dello storytelling, quintessenza della vendita empatica. La promozione degli articoli avviene attraverso il racconto di esperienze che il target vive o potrebbe vivere. Queste narrazioni realistiche stabiliscono una connessione chiave per la sua fidelizzazione.

Le potenzialità dei social media per la vendita empatica

I social network hanno molteplici funzionalità per le aziende. Innanzitutto, costituiscono un’importante vetrina per i loro prodotti e servizi, dove è possibile illustrarne le caratteristiche attraverso contenuti differenti, quali reel, video, foto e infografiche, efficaci per determinate piattaforme.

In questi canali, sfruttare lo storytelling è un must, dato l’ampio spazio per la creatività. Per mezzo di questa strategia di vendita empatica, gli utenti si immergono in storie in cui si ritrovano e vengono, così, accompagnati alla scoperta del brand. Realizzando materiali adatti, si continua a suscitare il loro interesse fino alla conversione e alla fidelizzazione.

In questo percorso, alle potenzialità dello storytelling si integra la natura stessa dei social media, nati per consentire alle persone di interagire, condividere idee e informazioni. Sono il “posto” perfetto per coltivare i legami con i clienti. Da un lato, sono decisamente utili per analizzare i loro interessi, bisogni e preferenze. Dall’altro, sono uno dei mezzi migliori per aiutarli, fornire dettagli importanti e accompagnarli all’acquisto.

La vendita empatica ci insegna che il cliente deve sempre essere al centro delle azioni delle imprese. Per questo è fondamentale implementare un’ottima strategia di social media marketing, ricordandosi di affiancare gli utenti nel loro percorso.

Il legame tra customer experience e vendita empatica

Il modo in cui gli utenti percepiscono un brand e interagiscono con quest’ultimo riassume il concetto di customer experience. In realtà, può sembrare un elemento complesso perché fa riferimento al rapporto stesso tra clienti e azienda, per cui si prendono in considerazione i molteplici punti di contatto tra le due parti e le differenti tipologie di interazioni tra loro.

In sostanza, la customer experience riguarda l’idea che il pubblico si fa del marchio, dei suoi prodotti e servizi attraverso i momenti vissuti presso le sedi fisiche e quelli trascorsi sulle piattaforme digitali. Di conseguenza, è importante curare a 360 gradi la propria presenza adottando strategie efficaci, prima tra tutti la vendita empatica, per una customer experience straordinaria.

Per soddisfare le aspettative del target, è necessario comprendere in anticipo i suoi bisogni e offrirgli un valore aggiunto che lo sproni ad acquistare e rimanere fedele al brand. L’ascolto, il supporto e la disponibilità nei confronti degli utenti sono essenziali per plasmare un’esperienza positiva. Questa si rivela tale se ci si confronta con le persone e si propone loro un prodotto/servizio che rispecchi i loro desideri. L’empatia è alla base di tutto.

Il nostro team prepara corsi personalizzati incentrati su diverse strategie di vendita empatica a seconda delle imprese. Contattaci per maggiori informazioni.

Sei interessato all’argomento?

Scopri i corsi academy